Lasciandosi andare… cantando!

A causa dell’emozionante ed avventuroso Trasloco (peraltro appena iniziato) non ho più parlato delle lezioni del laboratorio vocale.
La lezione di solito è organizzata in una prima parte in cui si fanno esercizi di respirazione, e poi una fase di esercizi sull’uso della voce. In particolare l’insegnante ci chiede di recitare la canzone che abbiamo scelto senza intonarla. Magari interpretandola come se fossimo al mercato del pesce, o fischiettandola, oppure urlandola come se fossimo ad un comizio politico…  insomma, trova per ogni persona una sfida ad hoc!!
Ovviamente è “toccato” anche a me.
Io sono intonata. Questo lo so. So anche che voglio fortemente imparare ad usare la voce perché comunque so di lavorare male, di gola.
Quello che non sapevo era che nel momento in cui sarei riuscita ad usare la mia voce sarei stata travolta da un’emozione fortissima.
In termini tecnici si dice che la voce si “apra”. La sensazione è che la voce si “riempia di te” mettendoti completamente a nudo.
Io ho avuto davvero paura di questa sensazione. Sono arrivata ad un passo dallo scoppiare a piangere davanti a tutti.
La mia voce è bellissima, piena, emozionante. E io non lo sapevo! Uso quotidianamente un surrogato piatto che comunque mi sta bene. Ma la mia vera ed intima voce è carica di emozioni talmente tanto da spaventarmi. Tutte le emozioni che ho paura di mostrare ci sono. Tutte le sensazioni che provo ogni giorno sono lì. Non se ne può scappare. O meglio, la “fuga” c’è ma non c’è gioco!!

Sto imparando ad appoggiare la voce, e dare supporto, dare colore al suono.
Sto imparando che con particolari esercizi la mia voce si riempie di armonici, ed è meraviglioso!

Sto imparando quanto sia simile ad un percorso di autoanalisi riuscire a perdere il controllo mentre si canta, o si recita, o si legge.
Perdere il controllo in senso buono ovviamente, lasciando uscire le emozioni, sentendole scorrere sulla lingua e sul palato.

Chiudere gli occhi aiuta.

Sono felicissima di aver scelto questo corso. L’insegnante ha proposto un seminario permanente, esterno all’associazione. Sono abbastanza tentata di iscrivermi. Anzi.. diciamo che ho praticamente deciso 😛

Non so bene cosa farò con questa esperienza. Nel senso… non è necessario che serva a qualcosa di pratico. Quello che so è che mi piace il modo in cui mi sto mettendo in gioco. Mi dispiace non esser riuscita a lasciarmi andare totalmente. Aver frenato le mie lacrime, ma questo è un mio limite che conosco. Non posso farci nulla… o meglio posso farci.. ci sto lavorando, ma so che devo darmi il tempo giusto per riuscire a superare questo mio IperControllo.

In generale, non vedo l’ora che arrivi il mercoledì. Ogni settimana 🙂

Annunci

3 thoughts on “Lasciandosi andare… cantando!

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: